La newsletter dei Centri per l'Impiego della Regione Toscana dedicata alle imprese.
Visualizza questa email sul browser

IN EVIDENZA

Ministero del Lavoro: online il sito con le informazioni relative agli incentivi nazionali

Il Ministero del Lavoro ed il Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione anche con società private, ha pubblicato un nuovo sito dedicato agli incentivi. Si tratta di un “vademecum ragionato sugli incentivi”, ovvero un riepilogo degli incentivi, di natura fiscale e contributiva, forniti dalla pubblica amministrazione.

Per informazioni:
www.incentivi.gov.it

REGIONE TOSCANA: Protocollo tra Regione e Ispettorato del lavoro per favorire vigilanza e controlli in merito ai tirocini

La Regione Toscana e l'Ispettorato interregionale del Lavoro di Roma (ispettorati territoriali di Lazio, Toscana, Umbria, Abruzzo e Sardegna), hanno firmato digitalmente lo scorso 4 febbraio 2019, un protocollo d'intesa che intende dare attuazione a tutte le misure di vigilanza di controllo previste dalle leggi nazionali e regionali. Oltre a favorire le attività di aggiornamento continuo e reciproco sui temi della promozione, della gestione e del monitoraggio dei tirocini per un loro effettivo controllo, le parti si impegnano a garantire la diffusione e lo scambio di informazioni, anche mediante il coinvolgimento di tutti i referenti che operano sul territorio, ossia le parti sociali e gli ordini professionali, le imprese e quel che attiene al mondo della formazione e dell’orientamento al lavoro.

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI

REGIONE TOSCANA: nuova edizione Guida di primo orientamento agli incentivi per le imprese.

Sul sito della Regione Toscana è consultabile la nuova edizione della Guida agli incentivi per le imprese (Edizione anno XII, n. 1 Aggiornata al 1 marzo 2019) che contiene informazioni sulle agevolazioni per grandi, medie, piccole e micro imprese, cooperative e ad altri soggetti che svolgono lavoro autonomo. 
Gli incentivi e le agevolazioni possono riguardare imprese  industriali, artigiane, turistiche e commerciali ed agricole. 
Per ogni incentivo è presente una scheda informativa sintetica, che contiene riferimenti e link ad approfondimenti e atti amministrativi.

Per informazioni:
www.regione.toscana.it/imprese

AVVISI REGIONE TOSCANA

REGIONE TOSCANA: Disposizioni generali per l’attivazione del bando per Progetti Integrati di Distretto (PID) Agroalimentare – Annualità 2019

Con la Delibera 04 marzo 2019, n.265, la Regione Toscana ha stabilito le "Disposizioni generali e specifiche" per la definizione del Bando multimisura "Progetti Integrati di Distretto (PID)" di prossima pubblicazione.

I beneficiari saranno gli imprenditori di filiere agricole e agroalimentari (produttori primari, imprese di trasformazione e commercializzazione, ecc.) i quali, facendo parte del Distretto, si renderanno disponibili a favorire i processi di riorganizzazione e consolidamento aziendale, tramite i Progetti Integrati di Distretto. La partecipazione ai Progetti consentirà, inoltre, di migliorare la redditività delle aziende agricole, sostenere lo sviluppo dei territori, incentivare l’innovazione di processo e di prodotto e favorire la cooperazione tra le aziende stesse.

REGIONE TOSCANA:  Criteri di selezione e gli indirizzi Bando “Sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici”

La Regione Toscana ha pubblicato la Delibera 04 marzo 2019, n. 267, recante i criteri di selezione e gli indirizzi per la emissione del Bando della sotto misura 5.2 “Sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici”.

I beneficiari degli aiuti saranno le imprese agricole di cui all’art. 2135 del Codice Civile, comprese le cooperative che svolgono l’attività di produzione agricola, iscritte nel registro delle imprese, ubicate all’interno del territorio regionale delimitato dal provvedimento ministeriale contenete la declaratoria di riconoscimento di calamità naturale.

REGIONE TOSCANA: Elementi essenziali - Bando “Ricerca e sviluppo del Distretto Rurale toscana del sud”

Con la pubblicazione della Delibera 04 marzo 2019, n. 277, la regione Toscana ha definito gli elementi essenziali per la redazione del Bando “Ricerca e sviluppo del Distretto Rurale toscana del sud”, che sarà strutturato sul modello di un bando ad una sola fase, con la previsione della presentazione e della valutazione direttamente del progetto esecutivo. Con riguardo agli specifici settori dell’economia, non sono previste restrizioni a determinati settori economici.

NORME E CIRCOLARI

ANPAL: nuovi standard tecnici delle CO, Sap, Garanzia Giovani e Did
 
Dal 15 marzo 20196 entreranno in vigore alcuni aggiornamenti agli standard concernenti le comunicazioni obbligatorie, la scheda anagrafico professionale (SAP), Garanzia Giovani e la Did.
E' possibile scaricare la documentazione completa dall’area download del sito ANPAL. 
In tale data, il servizio di cooperazione applicativa e i portali Unimare e Co resteranno temporaneamente sospesi.
Il nodo di coordinamento sarà attivo fino alle ore 12:00 del 15 marzo mentre il servizio di invio sarà attivo fino alle ore 13:00 del medesimo giorno al fine di garantire lo svuotamento delle code.
I servizi di ricezione e di invio sul nodo di coordinamento nazionale saranno riattivati con i nuovi standard a partire dalle ore 14:00 del 15 marzo.

REGIONE TOSCANA: Recepimento Linee guida nazionali in materia di tirocini non curriculari in merito ai tirocini multilocalizzati

Con la Delibera 4 marzo 2019, n.261, la Regione Toscana ha recepito alcuni punti delle "Linee guida in materia di tirocini non curriculari", approvate dalla Conferenza permanente per i rapporti fra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano il 25 maggio 2017 rispetto alla procedura di attuazione dei tirocini interregionali e/o multilocalizzati.

Nello specifico delibera quanto segue:

  • il paragrafo 3, ultimo capoverso, "Per l'attivazione di tirocini cd in mobilità interregionale, i soggetti promotori abilitati a promuovere tirocini presso soggetti ospitanti ubicati al di fuori del territorio regionale sono quelli ai primi quattro alinea del presente  paragrafo", ovvero servizi per l'impiego e agenzie regionali per il lavoro, istituti di istruzione universitaria statali e non statali abilitati al rilascio di titoli accademici e AFAM, istituzioni scolastiche statali e non statali che rilascino titoli di studio con valore legale, fondazioni di Istruzione Tecnica Superiore - ITS, è applicabile ai tirocini interregionali promossi dai soggetti indicati dal suddetto paragrafo se questi ultimi rientrano tra i soggetti promotori di cui all'elenco dell'art. 17 ter, comma 2 della L.R. 26 luglio 2002, n.32;
  • il paragrafo 9, ultimo capoverso, "...in caso di soggetto ospitante multilocalizzato, e quindi anche di pubblica amministrazione con più sedi territoriali, il tirocinio può essere regolato dalla normativa della regione dove è ubicata la sede legale del soggetto ospitante, previa comunicazione alla regione nel cui territorio il tirocinio è realizzato. [...] La disciplina che l'ente ospitante intenderà applicare dovrà essere obbligatoriamente indicata nella convenzione in modo da consentire al personale ispettivo un riferimento giuridico certo in relazione al quale svolgere le attività di accertamento." è applicabile ai tirocini attivati presso un soggetto ospitante multilocalizzato con le modalità indicate nel suddetto paragrafo.

INPS: aliquote contributive per le aziende agricole – anno 2019

Con la Circolare 7 marzo 2019, n.37 l'Inps comunica le aliquote contributive applicate, per l’anno 2019, alle aziende che operano nel settore dell’agricoltura, che impiegano operai a tempo indeterminato e a tempo determinato ed assimilati.

Per l’anno 2019, l’aliquota contributiva di tale settore è fissata nella misura complessiva del 29,10%, di cui l’8,84% a carico del lavoratore.

WEBINAR Lunedì 01 Aprile 2019, ore 14.30 - 15.30: "Decreto Legge 12 luglio 2018 n.87, recante "disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese".

Il Decreto Dignità come convertito in Legge 96/2018. Interpretazione e modalità operative alla luce della Circolare MPLS 17 ottobre 2018.

Clicca qui per iscriverti al webinar

DAI TERRITORI

REGIONE TOSCANA: Intervento urgente a favore di attività economiche e produttive per fronteggiare le gravi conseguenze economiche relative alla chiusura della viabilità E45 in corrispondenza del “Viadotto il Puleto - Arezzo

Con la Delibera 04 marzo 2019, n. 290, la Regione Toscana stabilisce di erogare un sostegno finanziario in favore delle attività economiche e produttive aventi sede operativa con accesso diretto sulla viabilità E45 nel tratto ricadente nei comuni di Pieve S. Stefano e Sansepolcro.
Il beneficio è determinato sulla base del decremento del fatturato subito nel periodo di chiusura del Viadotto Il Puleto, ovvero tra il 16 gennaio 2019 e la data di totale riapertura del viadotto medesimo, ed in ogni caso non oltre la data del 15 aprile 2019, rispetto al valore medio calcolato del corrispondente periodo del triennio 2016-2018.
I criteri di ammissibilità e le modalità per richiedere il beneficio sono definiti nell'Allegato A.

REGIONE TOSCANA: Intervento urgente a favore di imprese di autotrasporto merci per fronteggiare le gravi conseguenze economiche relative alla chiusura della viabilità E45 in corrispondenza del Viadotto il Puleto” - Arezzo

Con la Delibera 04 marzo 2019, n. 287, la Regione Toscana stabilisce di erogare un aiuto forfetario in favore delle imprese di trasporto merci aventi l’attività prevalente di cui al codice ATECO H.49.41 "Trasporto di merci su strada proprietari di mezzi pesanti”, aventi sede legale e/o operativa in uno dei seguenti Comuni: Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Sestino, Chiusi della Verna.
Il beneficio consiste in un contributo una tantum in conto capitale ed è determinato forfettariamente in 300,00 euro per ciascun veicolo adibito a trasporto cose.
I criteri di ammissibilità e le modalità per richiedere il beneficio sono definiti nell'Allegato A.

Regione Toscana: Centri impiego Numero verde Imprese

 






Il servizio, gratuito sia da telefono fisso che da cellulare, è dedicato ad imprese, enti, consulenti del lavoro, associazioni datoriali e sindacali ed è attivo:

dal lunedì al venerdì: dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,30.

Le informazioni e la consulenza riguardano:

  • comunicazioni obbligatorie (CO)
  • incentivi alle assunzioni regionali e nazionali
  • assunzioni di categorie protette
  • rapporti di lavoro e tipologie contrattuali
  • adempimenti per l'assunzione di cittadini stranieri
  • tutela della maternità e paternità e del lavoratore
  • tirocini curriculari e extracurriculari
  • i servizi per l’incrocio domanda/offerta di lavoro garantiti dalla rete territoriale dei CPI
Cliccando sui seguenti link è possibile accedere alle liste dei Centri per l’Impiego: