La newsletter dei Centri per l'Impiego della Regione Toscana dedicata alle imprese.
Visualizza questa email sul browser

EVIDENZA



FIERA TOSCANA DEL LAVORO IN TOUR
La Regione Toscana mette l’impiego al Centro

 

Nel mese di Marzo 2020, la Regione Toscana e ARTI proseguono l'esperienza della Fiera Toscana del Lavoro svoltasi a dicembre con l'iniziativa Fiera Toscana del lavoro 2020 in tour, che prevede eventi di recruitment diffusi sul territorio regionale organizzati dai centri per l’impiego toscani.
L'iniziativa si pone come nuova occasione di incontro tra il visitatore e il mondo del lavoro (imprese, centri  per l'impiego, consulenti per l'orientamento e la selezione del personale), con l'obiettivo prioritario di favorire il contatto diretto tra le persone in cerca di una occupazione e/o di riqualificazione professionale e le imprese alla ricerca di candidati.

Parteciperanno numerose aziende operanti nei principali settori dell’economia, realtà aziendali tra le più dinamiche del sistema produttivo toscano.

Di seguito il link per consultare le offerte di lavoro, alle quali è possibile candidarsi online:
Vai alle offerte di lavoro

I candidati selezionati saranno invitati a sostenere i colloqui con le aziende durante i recruitment days presso i Centri per l'Impiego di riferimento, dove i responsabili delle risorse umane illustreranno i profili ricercati, colloquieranno i candidati e raccoglieranno i curriculum vitae.

Di seguito la programmazione dei recruitment days nei Centri per l'Impiego della Toscana:

  • 11 marzo 2020 - Centro Impiego di Arezzo (tutte le sedi)
  • 12 marzo 2020 - Centro Impiego di Siena (sede di Siena)
  • 27 marzo 2020 - Centro Impiego di Livorno (sede di Livorno)
  • 31 marzo 2020 - Centro Impiego di Prato (sede di Prato)

Per informazioni sull'iniziativa:
www.fieratoscanalavoro.it

 

AVVISI REGIONE TOSCANA

REGIONE TOSCANA: sostegno attività colpite da calamità nel territorio di Orbetello

Con Decreto 20 dicembre 2019, n.21836, la Regione Toscana ha approvato la disciplina per la concessione di immediato sostegno alle attività economiche e produttive extra-agricole colpite dalla tromba d’aria abbattutasi sul territorio di Orbetello il 17/11/2019, ai sensi della Delibera di Giunta Regionale n. 1558 del 09/12/2019.

Destinatari:
- Imprese e liberi professionisti
- Associazioni, fondazioni, comitati, altri enti non societari che esercitano una attività economica non in forma principale titolari di partita IVA ed iscritti al R.E.A.

Misura dell'aiuto:
Sono ammesse più domande per una stessa attività purchè afferenti a diverse unità locali, e comunque per un massimo di 20.000 euro.

Scadenza:
E' possibile presentare la domanda per l'aiuto entro e non oltre il 30 aprile 2020, inviando la documentazione di spesa relativa all'intervento di  ripristino a:
protocollo@pec.comuneorbetello.it
 

GIOVANISÌ - Il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani

Giovanisì è il progetto della Regione Toscana che promuove l'autonomia dei giovani attraverso azioni ed opportunità specifiche.
Tra le misure attive sono proposte azioni volte a promuovere le opportunità legate allo studio ed alla formazione, favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e dare sostegno nell'avvio di impresa. Nello specifico:

FARE IMPRESA
"La misura rientra tra le opportunità di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani."

  • Creazione di impresa - Microcredito (sostiene l'avvio di micro e piccole iniziative imprenditoriali giovanili, femminili, di destinatari di ammortizzatori sociali o liberi professionisti, operanti nei settori manifatturiero, commercio, turismo e terziario)
  • Start up innovative (favorisce la costituzione ed il consolidamento di nuove imprese innovative)
  • Innovazione: voucher per l'acquisto di servizi (investimenti strategici in attività di collaborazione tra imprese e organismi di ricerca; utilizzo di laboratori di prove e test e di dimostratori tecnologici; incubazione; accompagnamento e consolidamento)
  • Innovazione: voucher per investimenti strategici e sperimentali (accompagnamento e consolidamento d'impresa; percorsi advanced manufacturing; attività per l’innovazione commerciale e il presidio strategico dei mercati)
  • Innovazione: voucher per imprese nel Comune di Livorno (voucher per la realizzazione di progetti di investimento in innovazione per l’acquisizione di servizi  tra quelli individuati nel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati, in particolare in relazione alle sfere di creatività relative alla cultura materiale, patrimonio storico e artistico, produzione e comunicazione di contenuti)
  • Internazionalizzazione delle imprese (sospeso per esaurimento risorse)
  • Pacchetto Giovani (avviamento di imprese agricole)
  • Banca della Terra (mette a disposizione degli imprenditori privati, in particolare i giovani agricoltori, i terreni agricoli e forestalie fabbricati a destinazione agricolo-forestale tramite operazioni di affitto o di concessione, per l’avvio o l’ampliamento di un’attività)
Per informazioni:
Giovanisì - Regione Toscana (https://giovanisi.it/opportunity/fare-impresa/)

LAVORO
"La misura rientra tra le opportunità di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani."
  • Apprendistato Alta Formazione e Ricerca: bando per Fondazioni ITS (sostiene la realizzazione di percorsi biennali e triennali, attraverso il finanziamento di interventi a supporto della progettazione di percorsi in apprendistato di alta formazione e ricerca e attraverso il tutoring formativo per rafforzare il rapporto tra il sistema educativo e le imprese nella progettualità didattica)
  • Apprendistato: bando per Istituti agrari (per la realizzazione di percorsi annuali, attraverso il finanziamento di interventi finalizzati a rafforzare il rapporto tra il sistema educativo e imprese, coniugando periodi di formazione in aula e formazione e lavoro in azienda nel settore viti-vinicolo)
  • Apprendistato: bando per master di I e II livello in ambito artistico, musicale e coreutico (rivolto alle Università e alle Istituzioni di Alta Formazione artistica, musicale e coreutica riconosciute dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sostiene la realizzazione di percorsi finalizzati a rafforzare il rapporto tra il sistema educativo e imprese, coniugando periodi di formazione in aula e formazione e lavoro in azienda, nell’ambito del sistema regionale universitario e dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica)
  • Apprendistato: sostegno al raccordo tra formazione e impresa (finanziamento di interventi a supporto della progettazione di percorsi in apprendistato di I livello e attraverso il tutoring formativo per favorire il raccordo tra competenze acquisite nell’ambito del percorso di studi con quelle acquisite nel corso delle attività lavorative, con il coinvolgimento attivo di Istituzioni Formative e delle imprese)

Per informazioni:
Giovanisì - Regione Toscana (https://giovanisi.it/opportunity/lavoro/)

TIROCINI
"La misura rientra tra le opportunità di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani."

  • Tirocini non curriculari
  • Tirocini curriculari
  • Praticantati retribuiti
Per informazioni:
Giovanisì - Regione Toscana (https://giovanisi.it/opportunity/tirocini/)

STUDIO E FORMAZIONE
"La misura rientra tra le opportunità di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani."
 
  • Progetti formativi strategici
  • Progetto PCTO (ex Alternanza scuola - lavoro)
  • Alta formazione e ricerca - azione
  • ITS - Istruzione Tecnica Superiore
  • IFTS – Istruzione Formazione Tecnica Superiore
  • IeFP - Istruzione e Formazione Professionale
  • PTP - Poli Tecnico Professionali
  • Imprese Didattiche
  • ITP – Istituti Tecnici e Professionali 
Per informazioni:
Giovanisì - Regione Toscana (https://giovanisi.it/studio-e-formazione/)

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI

ANPAL: bonus alle assunzioni 2020 - “IncentivO Lavoro (IO Lavoro)”

Con il Decreto direttoriale n. 52 del 11 febbraio 2020 ANPAL istituisce, per l’anno 2020, l’IncentivO Lavoro (IO Lavoro).

L’incentivo potrà essere richiesto dalle aziende che assumono persone disoccupate con contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, e con contratti di apprendistato professionalizzante, dal 1° gennaio fino al 31 dicembre 2020, su tutto il territorio nazionale.

I soggetti destinatari delle assunzioni non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con lo stesso datore di lavoro e devono possedere le seguenti caratteristiche:

  1. giovani di età compresa tra i 16 anni e 24 anni;
  2. persone con 25 anni di età e oltre, prive di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi

L’incentivo sarà riconosciuto anche in caso di contratti di lavoro a tempo parziale e di trasformazione di contratti da tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

L’incentivo è pari alla contribuzione a carico del datore di lavoro (con esclusione di premi e contributi Inail) per 12 mesi a partire dalla data di assunzione e per un massimo di 8.060 euro annui ed cumulabile con altre tipologie di incentivi.

Attenzione! Le modalità operative per la fruizione dell'agevolazione saranno definite con circolare Inps. 

Per informazioni:
www.anpal.gov.it

NORME E CIRCOLARI

Ministero del Lavoro: aggiornamento standard tecnici CO dal 24 Febbraio 2020

Con il Decreto Direttoriale del 10 febbraio 2020, n.52 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali informa dell’entrata in vigore dei nuovi standard tecnici relativi alle Comunicazioni Obbligatorie.

Per consentire ai sistemi informatici di adeguarsi, i nuovi standard delle tabelle “CCNL e livelli retributivi” entreranno in vigore il 24 febbraio alle ore 19.00.

In fase transitoria, il Decreto Direttoriale sopra menzionato elimina il vincolo tra CCNL e livello minimo di retribuzione, consentendo la possibilità di inserire la retribuzione pattuita purché il valore sia maggiore di zero
Il documento “Modelli e regole” aggiornamento Febbraio 2020, contiene tutte i valori da attribuire alla tabella qualora il soggetto obbligato non trovi le informazioni corrette.
Inoltre, il Ministero del Lavoro si occuperà di:
- avviare con l’Inps le attività necessarie a condividere le informazioni presenti nelle banche dati UNIEmens e DGMAG-Unico e mettere a disposizione queste informazioni ad Anpal e servizi regionali per il controllo sulla retribuzione reale;
- verificare anche con le associazioni di categoria le informazioni da inserire nella tabella e le modalità di aggiornamento.
Il Decreto Direttoriale, la relativa nota, e i suoi allegati sono pubblicati sul sito www.cliclavoro.gov.it.

 

Ministero del Lavoro: riduzione dei premi assicurativi per le imprese artigiane

Con il Decreto del 7 novembre 2019, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato definito la riduzione spettante alle imprese artigiane che non hanno avuto infortuni nel biennio 2017/2018, ai sensi dell’articolo 1, comma 780 e comma 781, lett. b), della Legge n. 296/2006, stabilita in misura pari al 7,38% dell’importo del premio assicurativo dovuto per il 2019, adottato sulla base della determinazione presidenziale INAIL n. 288 del 5 settembre 2019.
INPS: Gestione separata – aliquote contributive reddito per l’anno 2020

Con la Circolare 3 febbraio 2020, n.12, l'Inps comunica le aliquote, il valore minimale e il valore massimale del reddito erogato per il calcolo dei contributi dovuti da tutti i soggetti iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della Legge n. 335/1995.
In merito alle aliquote 2019 Inps della Gestione Separata, nessun cambiamento rispetto alle aliquote 2019.
INAIL: chiarimenti su copertura assicurativa Riders

Con la nota operativa del 23 gennaio 2020, l'INAIL ha fornito le prime istruzioni operative circa la copertura assicurativa del lavoratori autonomi che svolgono attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l’ausilio di velocipedi o veicoli a motore, attraverso piattaforme anche digitali (c.d. riders) – art. 47-septies del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, introdotto dal comma 1, lettera c), della legge 2 novembre 2018, n. 128.
Ministero dello Sviluppo Economico: contratto di rete tra professionisti e reti miste – chiarimenti

Il Ministro dello Sviluppo Economico, con il Parere del 28 gennaio 2020 prot. 23331, ha fornito importanti chiarimenti in merito al contratto di rete tra professionisti e reti miste, con particolare riferimento alla ammissibilità e pubblicità.
INL: lavoro a domicilio negli istituti di pena

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) con la nota n. 596 del 23 gennaio 2020, fornisce alcuni principi concernenti il lavoro a domicilio negli istituti di pena. 
Nello specifico si rileva che l’attività lavorativa in questione può svolgersi anche in locali concessi in comodato d’uso dall’Istituto che diventano a pieno titolo locali dell’azienda, fatta salva la possibilità del libero accesso da parte della Direzione per motivi inerenti la sicurezza dell’Istituto.
Con una convenzione vengono definiti gli obblighi gravanti su azienda ed Istituto. L’azienda, in particolare, assume gli obblighi inerenti la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori nonché la corresponsione della retribuzione, l’adempimento degli oneri previdenziali ed assicurativi  sulla base della tipologia contrattuale prescelta. 
È necessario che le attività lavorative svolte siano ontologicamente compatibili con le specificità della disciplina del lavoro a domicilio. A tale riguardo, quindi, la verifica dell’organo di vigilanza deve essere effettuata secondo i medesimi criteri di valutazione adottati per le attività lavorative svolte presso il domicilio privato, a prescindere dalla contingente condizione di detenzione.

INPS: imprese settore pesca – dal 2020 riduzione sgravio contributivo

Con il Messaggio 28 gennaio 2020, n. 284,  l'Inps informa in merito alla riduzione dello sgravio contributivo in favore delle imprese che esercitano la pesca costiera e nelle acque interne e lagunari.
Le imprese che esercitano la pesca costiera e nelle acque interne e lagunari beneficiano di uno sgravio contributivo percentuale introdotto legge 23 dicembre 2000, n. 388, (art. 11).
La misura dello sgravio in argomento è stata più volte oggetto di rimodulazione, attestandosi, a far tempo dal 1° gennaio 2018, nella misura del 45,07%. Con la pubblicazione della Legge 27 dicembre 2019, n. 160, (art. 1, comma 607), i benefici sono corrisposti nel limite del 44,32%.

Tanto premesso, le imprese che esercitano la pesca costiera e nelle acque interne e lagunari, a decorrere dal periodo di competenza gennaio 2020, sono tenute alla fruizione dello sgravio nella nuova misura del 44,32%.

REGIONE TOSCANA: Centri impiego Numero Verde Imprese

 






Il servizio, gratuito sia da telefono fisso che da cellulare, è dedicato ad imprese, enti, consulenti del lavoro, associazioni datoriali e sindacali ed è attivo:

dal lunedì al venerdì: dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,30.

Le informazioni e la consulenza riguardano:

  • comunicazioni obbligatorie (CO)
  • incentivi alle assunzioni regionali e nazionali
  • assunzioni di categorie protette
  • rapporti di lavoro e tipologie contrattuali
  • adempimenti per l'assunzione di cittadini stranieri
  • tutela della maternità e paternità e del lavoratore
  • tirocini curriculari e extracurriculari
  • i servizi per l’incrocio domanda/offerta di lavoro garantiti dalla rete territoriale dei CPI
Cliccando sui seguenti link è possibile accedere alle liste dei Centri per l’Impiego:
Facebook
Twitter
Flickr
YouTube