La newsletter dei Centri per l'Impiego della Regione Toscana dedicata alle imprese.
Visualizza questa email sul browser

IN EVIDENZA

GLI INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI PER L'ANNO 2018

TUTTE LE INFORMAZIONI IN UN WEBINAR GRATUITO DEDICATO ALLE AZIENDE!

Il 21 febbraio 2018 dalle ore 15 alle ore 16, sarà presentata una panoramica sulle agevolazioni alle assunzioni alla luce delle novità contenute nella Legge di Bilancio 2018 e nel Decreto Anpal del 2 gennaio 2018.

L'iscrizione al webinar deve essere effettuata tramite il seguente indirizzo:
LINK DI ISCRIZIONE
 

LEGGE DI BILANCIO 2018:
Il 1 gennaio 2018 è entrata in vigore la Legge 27 dicembre 2017, n.205 concernente le disposizioni relative al Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e
bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020. 

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI

LEGGE DI BILANCIO 2018:
Con la pubblicazione della Legge del 27 dicembre 2017, n.205 contenente il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020, sono entrati in vigore gli incentivi e le agevolazioni previste per l'occupazione giovanile stabile, per le assunzioni di titolari di status di protezione internazionale, per le assunzioni nel mezzogiorno e le misure a sostegno della ricollocazione dei lavoratori di imprese in crisi.
Ad oggi non sono ancora uscite le circolari operative che definiscono le modalità per la richiesta di tali incentivi e agevolazioni.

ANPAL - INCENTIVI PER ASSUNZIONI DI GIOVANI ISCRITTI AL PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI:

Con il Decreto 2 gennaio 2018, n. 3 (pubblicato il 26 gennaio 2018), l'Anpal disciplina l'incentivo per le assunzioni di giovani NEET, iscritti al Programma Garanzia Giovani.
Tali assunzioni devono devono essere effettuate dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018 da parte di datori di lavoro privati, con le seguenti tipologie contrattuali:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo somministrazione
  • contratto di apprendistato professionalizzante.

L'incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione premi e contributi Inail per un periodo massimo di 12 mesi e nel limite di Euro 8.060 annui ed è cumulabile con l'incentivo strutturale all'occupazione giovanile stabile di cui alla L. 27 dicembre 2017, n. 205, art 1, comma 100.
Le procedure operative per la richiesta di incentivo saranno illustrate in un'apposita circolare  dell'Inps.

AVVISI NAZIONALI

INAIL: Avviso pubblico ISI 2017

Con il presente avviso, l'INAIL intende:

  • incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
I finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.
La richiesta di agevolazione deve essere inoltrata tramite procedura online da effettuarsi con i tempi e le modalità di cui all’Avviso pubblico Isi 2017.

Per informazioni:
www.inail.it

NORME E CIRCOLARI

ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO: Banche di Credito Cooperativo - rispetto della quota obbligatoria assunzione disabili

Con la Nota del 07 dicembre 2017 n.10701, l'Ispettorato Nazionale del Lavoro ha chiarito che le Banche di Credito Cooperativo non rientrano nelle cooperative di produzione né nelle cooperative sociali e pertanto non sono escluse dall’assunzione della quota obbligatoria di appartenenti alle categorie protette come previsto dalla Legge 12 marzo 1999, n. 68 (art. 4, comma 1).

INAIL: Attivo nuovo numero INAIL

L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro ha comunicato che dal 1° gennaio 2018 è attivo il nuovo contact center 06.6001, e risponde a richieste di informazioni su aspetti normativi, procedurali e su singole pratiche.

Il servizio è raggiungibile sia da rete fissa che da rete mobile.
dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00
il sabato e prefestivi dalle ore 8.00 alle ore 14.00

PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA: Programma biennale promozione dei diritti e l'integrazione delle persone con disabilità

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n°289 del 12 dicembre 2017 il Decreto del Presidente della Repubblica del 12 ottobre 2017 contenente  il secondo programma biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità. Nello specifico, il capitolo 7 (comma 3) prevede tre azioni mirate a rafforzare ed incentivare l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità ai sensi della Legge 12 marzo 1999, n. 68.

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO:
Iperammortamento beni strumentali Piano Industria 4.0

Con la Circolare del 15 dicembre 2017, n. 547750, fornisce indicazioni relative alla perizia documentale ai fini della fruizione dell’iperammortamento dei beni strumentali come previsto dal piano Industria 4.0.

LEGGE DI BILANCIO 2018:
Con l’approvazione del comma 1154 della Legge 27 dicembre 2017, n.205 (Legge di Bilancio 2018), slitta a gennaio 2019 l’obbligo della trasmissione telematica dei dati del libro unico del lavoro così come era stato previsto dal Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n.151.

EDITORIA: Ammortizzatori sociali nel settore dell'editoria

Per effetto dell’art.1 del Decreto Legislativo 69/2017, dal 01 gennaio 2018 è entrato in vigore l’articolo 25-bis del Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n.148 che determina le nuove regole per la fruizione degli ammortizzatori sociali nel settore dell’editoria.

Alcuni aspetti principali:

non viene richiesto ai datori di lavoro interessati alcun limite dimensionale minimo;

  • i lavoratori interessati sono giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti dipendenti da imprese editoriali, giornali, periodici, agenzie di stampa a rilevanza nazionale, lavoratori dipendenti da imprese editoriali e stampatrici, ivi compresi gli apprendisti assunti con contratto professionalizzante, nei limiti ai quali si applica agli stessi la normativa;
  • i lavoratori debbono possedere una anzianità lavorativa presso l’unità produttiva interessata di almeno 90 giorni;
  • le causali fanno riferimento alla riorganizzazione (24 mesi anche continuativi), alla crisi aziendale (24 mesi e non 12 come previsto, in via ordinaria, nelle altre imprese) anche per cessazione di attività, fallimento o cessione di ramo d’azienda, ai contratti di solidarietà difensivi per i quali trova applicazione la normativa generale (art. 21, lettera c);
Entro 60 giorni dalla entrata in vigore sarà emanato un Decreto Ministeriale specifico per il settore.
Cliccando sui seguenti link è possibile accedere alle liste dei Centri per l’Impiego: