La newsletter dei Centri per l'Impiego della Regione Toscana dedicata alle imprese.
Visualizza questa email sul browser

INCENTIVI ALLE ASSUNZIONI

INPS: Incentivo per l’assunzione di beneficiari del Reddito di cittadinanza

Con la Circolare del 19 luglio 2019, n.104, l'Inps fornisce le istruzioni amministrative per la ricostruzione dell’assetto complessivo e delle relative condizioni di fruizione degli incentivi istituiti dall'art.8 del decreto-legge 28 gennaio 2019, n.4, convertito, con modificazioni, dalla Legge 28 marzo 2019, n.26.
Tale legge, introduce incentivi per i datori di lavoro che assumono, con contratto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato, i beneficiari del Reddito di cittadinanza.

ANPAL: Estensione agevolazione per le assunzioni effettuate nei primi quattro mesi dell'anno

Con il Decreto Direttoriale del 12 luglio 2019, n.311 ANPAL ha dato esecuzione alla previsione normativa (Bonus Sud) contenuta nel decreto-legge n.34, attraverso il quale sono stati reperiti i fondi per finanziare le assunzioni effettuate nei primi quattro mesi dell’anno.

INPS:  Procedura operativa per la richiesta del bonus sud 2019

L’INPS, con Circolare del 17 luglio 2019 n.102, ha emanato le disposizioni applicative per la fruizione del Bonus Sud 2019 che, dopo le modifiche introdotte con il D.L. n.34/2019, convertito, con modificazioni, nella legge n. 58, è pienamente in vigore dallo scorso primo gennaio. La nota dell’Inps ricalca, sostanzialmente, quella dello scorso anno.

NORME E CIRCOLARI

ANPAL: Domanda e offerta di lavoro, online il nuovo servizio di MyANPAL
 
Nell’area riservata MyANPAL, è disponibile la piattaforma Domanda e offerta di lavoro, sviluppata da ANPAL in linea con gli obiettivi posti dal Governo e previsti dal Reddito di cittadinanza.
Con la Nota del 05 agosto 2019, n.10878 ANPAL definisce le modalità operative per l'utilizzo della Applicazione web “Domanda e offerta di lavoro”.
 
INPS: chiarimenti in materia di cassa integrazione guadagni in deroga

Con la Circolare del 12 luglio 2019, n.101 fornisce le istruzioni operative per la gestione delle prestazioni di cassa integrazione guadagni in deroga previste dall’articolo 26-ter, comma 2, del decreto-legge n. 4/2019, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 26/2019 in continuità degli interventi di cassa integrazione guadagni in deroga concesse ai sensi dell’articolo 1, comma 145, della legge n. 205/2017.
 
Ministero del Lavoro: interpello 5/2019 – esodo incentivato con riscatto dell’azienda dei periodi contributivi
 
Con l’interpello dell’11 luglio 2019, n.5 il Ministero del Lavoro risponde ad un quesito dell’UNISIN (Unità Sindacale FALCRI-SILCEA-SINFUB), in merito alla procedura di esodo incentivato con riscatto diretto a carico del datore di lavoro dei periodi contributivi aggiunti idonei al conseguimento del diritto alla pensione anticipata o di vecchiaia, ai sensi dell’art. 1, commi 234 e 237, della legge n. 232/2016.
La risposta del Ministero del Lavoro:
“In termini generali occorre considerare che il riscatto ai fini pensionistici è un istituto attivabile a discrezione del diretto interessato, con onere a proprio carico, per valorizzare ai fini pensionistici determinati periodi espressamente previsti dalla legge e scoperti da contribuzione.
Il riscatto, in quanto tale, ha dunque natura di vero e proprio negozio bilaterale, i cui effetti giuridici discendono dalla volontà di entrambe le parti (ente previdenziale e assicurato).
Tale operazione è attivata previa presentazione di apposita domanda del lavoratore interessato, da cui prende avvio il procedimento amministrativo rivolto all’accertamento dei requisiti di legge e che si conclude con una proposta di riscatto da parte dell’Istituto previdenziale. La successiva accettazione dell’interessato è rimessa alla preventiva valutazione da parte di quest’ultimo in ordine alla convenienza dell’operazione, anche in ragione dell’entità dell’onere quantificato….
….Dagli elementi innanzi esposti si evince che la disciplina oggetto del presente interpello ha inteso riconoscere al datore di lavoro la facoltà di attivare la relativa procedura, la cui concreta attuazione trova tuttavia nell’accordo (collettivo) di esodo lo strumento con cui individuare, sulla base di appositi criteri, i lavoratori interessati.
Sussiste invece l’obbligo per il datore di lavoro, una volta completata tale procedura, di eseguire il pagamento dei relativi oneri ai fini del riconoscimento dell’assegno straordinario in concomitanza con la risoluzione del rapporto di lavoro.”.
Dirigenti Commercio: prorogato il CCNL

Confcommercio imprese per l’Italia e Manageritalia hanno sottoscritto in data 11 luglio 2019 la proroga del CCNL per i dirigenti del terziario, della distribuzione e servizi (scaduto 31 dicembre 2018.)
La nuova scadenza è fissata per il 31 dicembre 2019.
 
Cassazione: lavoro in giorno festivo infrasettimanale

Con sentenza del 15 luglio 2019, n. 18887 la Cassazione ha affermato che “il diritto del lavoratore di astenersi dall’attività lavorativa in occasione di festività infrasettimanali celebrative di ricorrenze civili è un diritto soggettivo ed è pieno con carattere generale"
La possibilità di una prestazione lavorativa in tale giorno può essere stabilito solo a seguito di un accordo tra datore di lavoro e lavoratore, atteso che tale diritto non può essere derogato neanche dalla contrattazione collettiva, a meno che non vi sia un esplicito mandato del lavoratore.
 
INPS: Trattamento di sostegno al reddito – lavoratori sospesi dal lavoro o impiegati ad orario ridotto, dipendenti da aziende sequestrate o confiscate

Con il messaggio del 12 luglio 2019, n. 2679 l'Inps fornisce indicazioni operative e contabili in merito all’erogazione e alla gestione del trattamento di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, con specifico riferimento ai lavoratori sospesi o impiegati ad orario ridotto, dipendenti da imprese sequestrate e confiscate sottoposte ad amministrazione giudiziaria per cui è stato approvato il programma di prosecuzione o di ripresa dell’attività previsto dell’articolo 41 del D.lgs n. 159/2011, recante il “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia”, e fino alla loro assegnazione o destinazione.
 

DAI TERRITORI

EMPOLI: Imprese al Centro 25 e 26 settembre 2019 ore 9 - 14

"Imprese al centro" è l'appuntamento che coinvolge aziende del territorio e servizi per l’impiego, associazioni di categoria locali, Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa (Asev) e scuole superiori che hanno aderito alla proposta con l'obiettivo di offrire una panoramica sui servizi e le opportunità di lavoro per le imprese e le persone in cerca di lavoro:
  • le aziende del territorio avranno uno spazio gratuito dove svolgere colloqui, ricevere curriculum e dare informazione sulle proprie attività
  • i Centri per l’Impiego effettueranno la ricerca di profili specifici o di maggior interesse per l’impresa presenti o interessate: la ricerca potrà essere anche anonima.
Per informazioni e iscrizioni all'evento:
impresealcentro.net

 

REGIONE TOSCANA: Centri impiego Numero Verde Imprese

 






Il servizio, gratuito sia da telefono fisso che da cellulare, è dedicato ad imprese, enti, consulenti del lavoro, associazioni datoriali e sindacali ed è attivo:

dal lunedì al venerdì: dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,30.

Le informazioni e la consulenza riguardano:

  • comunicazioni obbligatorie (CO)
  • incentivi alle assunzioni regionali e nazionali
  • assunzioni di categorie protette
  • rapporti di lavoro e tipologie contrattuali
  • adempimenti per l'assunzione di cittadini stranieri
  • tutela della maternità e paternità e del lavoratore
  • tirocini curriculari e extracurriculari
  • i servizi per l’incrocio domanda/offerta di lavoro garantiti dalla rete territoriale dei CPI
Cliccando sui seguenti link è possibile accedere alle liste dei Centri per l’Impiego:
Facebook
Twitter
Flickr
YouTube